giovedì 12 gennaio 2017

“Orazio Silvestri e la vulcanologia dell’Etna e delle Isole Eolie” di Guglielmo Manitta


“Orazio Silvestri e la vulcanologia dell’Etna e delle Isole Eolie”
di Guglielmo Manitta
Il Convivio Editore, Gennaio 2017
pp. 224
€ 16,00
ISBN 978-88-3274-007-3



La vulcanologia italiana ebbe un grande sviluppo nella seconda metà del XIX secolo grazie a figure di primo piano come Orazio Silvestri, che si interessò principalmente dei vulcani siciliani, ma in particolare dell’Etna e di Vulcano.
Ebbe infatti un ruolo centrale nello studio delle eruzioni dell’Etna del 1865, 1879, 1883, 1886.

In seguito a quella del 1879, in collaborazione con alcuni organi governativi, riuscì a impiantare una rete sismica, che gli permetterà di prevedere con qualche ora di anticipo lo scoppio dell’eruzione laterale del 1883, mentre lo studio di Vulcano lo porterà a osservare un nuovo particolare tipo di eruzione, che chiamerà vulcaniana, proprio perché caratteristica dell’isola.


Breve biografia dell’autore
Guglielmo Manitta si occupa di vulcanologia storica, in particolare etnea. Ha scritto, inoltre, interventi sulla letteratura vulcanologia vesuviana tra Settecento e Novecento (Gaspare Paragallo, Andrea Pigonati, Alessandro Maladra). Tra i suoi lavori, si ricorda il volume “L’eruzione dell’Etna del 1879 problema dell’Italia unita. Dall’apparato eruttivo a Passopisciaro” (Il Convivio editore, 2016).


Segui Libri, che passione! su: