giovedì 31 gennaio 2013

martedì 29 gennaio 2013

*** 40mila visualizzazioni! ***



Se pur di sole 14 unità, "Libri, che passione!" ha superato le 40mila visualizzazioni!!!!!
E ben 79 lettori fissi.
Grazie!!! 

Chiara D'Amico

domenica 27 gennaio 2013

XIII Giornata della Memoria


XIII Giornata della Memoria, per non dimenticare gli orrori della II Guerra Mondiale. Ricordare è d'obbligo, affinché gli orrori dell'Olocausto non succeda mai più. Nessun uomo deve essere catalogato tramite un numero tatuato sul braccio. Nessun uomo deve morire solo perché Ebreo, Rom, Caminante, Omossessuale, Bambino, Donna o Uomo che non vada bene ad un altro. Nessuno deve permettersi di mettere in discussione la verità storica e dolorosa che ha segnato la II Guerra Mondiale. Nessuno può mettere in discussione l'uccisione barbara e cruda di circa 7 milioni di Ebrei nelle camere a gas, nei campi di sterminio. Nessuno si deve permettere di dire che la follia nazista era solo follia. Ieri sera ho visto il film su Giorgio Perlasca, nominato Giusto fra i Giusti fra le Nazioni. Tanti come lui hanno fatto il possibile per salvare vite umane. Chissà quanti Giusti non ancora conosciuti nella storia ci sono stati e che la storia non conosce.
La scritta nella foto "Arbeit macht frei" posta all'ingresso del campo di sterminio di Auschwitz, significa il lavoro rende liberi. Un modo davvero ironico dei nazisti di prendere in giro le loro vittime. Il lavoro rendeva liberi dalle sofferenze patite? dalle morti? dalla disperazione di aver perso figli, mogli, mariti, madri e padri?

Chiara D'Amico 

sabato 26 gennaio 2013

27 gennaio 2013: Giorno della Memoria


Giorno della Memoria: per non dimenticare l’orrore dell’Olocausto


Domani 27 gennaio 2013 ricorre il tredicesimo Giorno della Memoria, istituito con la Legge n. 211 del 20 luglio 2000. 
L’art. 1 recita: “La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, "Giorno della Memoria", al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.”

venerdì 25 gennaio 2013

Al Mondadori Multicenter di Milano la presentazione del romanzo "Pazze di me"


Domani al Mondadori Multicenter di Milano, in P.zza Duomo alle ore 18, sarà presentato il nuovo romanzo di Federica Bosco: "Pazze di me", edito dalla Mondadori.
In occasione dell'uscita nelle sale cinematografiche del film omonimo (qui il trailer), saranno presenti oltre all'autrice anche Fausto Brizzi e Francesco Mandelli.



Il nuovo divertente romanzo d’amore di Federica Bosco narra la storia di un trentenne in crisi e di una donna diversa da tutte le altre. 
Andrea è un trentenne precario che vive con la madre, le sorelle, la nonna e la badante.
Il padre se n’è andato una notte come un ladro, così lui è rimasto prigioniero di un gineceo di cui si sente responsabile. È talmente avvitato nei suoi sensi di colpa che non è mai riuscito a farsi una vita, tutte le sue relazioni a un certo punto sono finite proprio perché era sempre troppo disponibile nei confronti della famiglia.
Di fatto conosce talmente bene le donne e talmente le teme che non riesce a crescere ed emanciparsi. Finché incontra Giulia, una veterinaria a cui porta il cane di casa: se lui è femminile lei è un vero maschio. Una donna diversa da tutte quelle che ha conosciuto fino ad ora, forse quella che lo costringerà a crescere una volta per tutte e diventare un uomo. In Pazze di me Federica Bosco, con la leggerezza e l’ironia che la caratterizzano dipinge in maniera magistrale il senso di smarrimento del trentenne maschio italiano.

Salvatore Massimo Fazio e le sue "Insonnie" letterarie.





Chiara D'Amico

martedì 15 gennaio 2013

XVIII presentazione de "Il Futuro Nascosto" di Antonio G. Sangineto.


Cari Amici di "Libri, che passione!",
"Il Futuro Nascosto" di Antonio G. Sangineto diventa maggiorenne! 

Sabato 19 gennaio p.v. ci sarà la diciottesima presentazione del libro a cura della  giornalista e conduttrice Liana Amicone, leggeranno alcuni brani gli attori Valentina Gemelli e Carlo Bonomi. 




Ad Antonio G. Sangineto vanno i miei complimenti ,che oltre ad essere una bella persona, è uno scrittore di indubbia capacità letteraria. A tal proposito riporto i suoi versi presenti nel libro, che denotano una certa vena poetica e una profonda conoscenza del sentimento “amore”: 
Ho per patria il mondo,
per bandiera il cielo,
per confine DIO e TI AMO: avevo fame e
il tuo corpo era un campo di grano.

Clicca qui per leggere la recensione de "Il Futuro Nascosto".

L’appuntamento è il 19 gennaio alle ore 18 presso “Tumulti Artistici Teatro Caffè”, via Baccio Baldini 4/A (P.le della Radio), Roma.


Siete tutti invitati! 


Chiara D’Amico

Carlo Scognamilgio presenta: "La valigia dei destini incrociati", di Alessandro Izzi.




Sarà presentato domani, 17 gennaio, il libro "La valigia dei destini incrociati", scritto da Alessandro Izzi nella libreria Koob di Roma (vicino il MaXXI), alle 18, da Carlo Scognamiglio,


"L'anno della grande nevicata", di Gianni Lorenzi.


"L'anno della grande nevicata"
di Gianni Lorenzi
Ilmiolibro, 2012
pp. 208
€ 15



Riuscirà il protagonista ad affascinare la donna di cui si è innamorato, una vecchia compagna di scuola ricomparsa in circostanze misteriose? 
Riuscirà il narratore, distratto e incompetente, a seguire il filo del racconto? 
Cosa c'entra la nevicata? E l'anno della nevicata? 




sabato 12 gennaio 2013

... in arrivo...








...in arrivo nuovi suggerimenti di lettura, rimanete in contatto qui sul blog 
"Libri, che passione!"



Chiara D'Amico
blogger

mercoledì 2 gennaio 2013

* * * 2 0 1 3 * * *



Buongiornissimo!!!!! Eccoci qui, siamo entrati da circa 36 h  nel nuovo anno, il 2013!
Cosa vi e mi auguro? di stare bene, di avere tanta salute e per il resto... se c'è bene, altrimenti si fa anche senza! 

* * * Augurissimi, Buon 2013 ! * * *


Chiara D'Amico
blogger