mercoledì 28 febbraio 2018

“Inchiostro di miele e cannella” di Irene Schiavetti e Valentina Martini

Suggerimento di lettura





“Inchiostro di miele e cannella”
di Irene Schiavetti e Valentina Martini
Erga Edizioni, Novembre 2017
pp. 144, brossura
€ 12,00
ISBN: 978-883308-009-3


È possibile che due colleghe di lavoro decidano di scrivere un libro? È possibile che due inguaribili imbrattacarte trovino il modo per dare vita al loro sogno letterario?
A Irene e Valentina è accaduto: tra cenni autobiografici e fantasia nascono Nina e Caterina.

Nina: timida, sognatrice, fiabesca e mamma innamorata, che si barcamena nella quotidianità e nella sua "Amorelandia".

Caterina: complicata, tormentata, intensa. Un passato a cui arrendersi. Un presente da gestire, diminuendo alcol e aumentando la fiducia.

Lettere. Pezzi di anime. Consigli e ricordi. Risate e pianti. E le rispettive famiglie. Tradizionale quella di Nina con marito, amato e compagno di sempre e figli. Speciale quella di Caterina. Un ex marito che le scorre nelle vene, un nuovo compagno-angelo e un piccolo zoo in casa. Ma è il destino che pagina su pagina si racconta. Sino alla lettera azzurra che scompagina il loro carteggio, cambiando ogni cosa.



Irene Schiavetti, di sangue levantino, incornicia con cura la sua famiglia nell'adorata Nervi: Matteo un amore da vent'anni, e i figli Edoardo e Margherita. Irene, si occupa di analisi di dati clinici, ma, poliedrica mentis, ama mescolare e poi riordinare numeri e parole, ascoltare musica e cantare (fa parte del Sizohamba Gospel choir). Sulla scia poetica di papà Nino, fin da ragazzina ha dato estro alla sua fantasia con fiabe e poesie. È di recente pubblicazione la favola "Cielo a pecorelle, sogni a catinelle". 



Valentina Martini, nata a Genova Pegli nel 1980, continua a vivere nella sua amata cittadina, lavorando come impiegata. Denominata, fin da bambina “Jo March”, non smette di perseguire il suo sogno: scrivere, scrivere, scrivere. Pubblica il suo primo romanzo, “Noi Ieri, Io oggi”, nel 2006 e partecipa a vari concorsi letterari, scoprendo una sorprendente passione per la poesia.