mercoledì 29 giugno 2011

“L’insostenibile leggerezza dell’essere”, di Milan Kundera.


“L’insostenibile leggerezza dell’essere”
di Milan Kundera
Adelphi, 1989
pp. 318, 28° edizione
€ 12,00


«Il suo romanzo ci dimostra come nella vita tutto quello che scegliamo e apprezziamo come leggero non tarda a rivelare il proprio peso insostenibile. Forse solo la vivacità e la mobilità dell’intelligenza sfuggono a questa condanna: le qualità con cui è scritto il romanzo, che appartengono a un altro universo da quello del vivere» (Italo Calvino).