lunedì 26 settembre 2011

"Il Taglialegna di Latta viene liberato dalla ruggine"



“[…] Dorothy non disse nulla, perché si chiedeva perplessa quale dei suoi amici avesse ragione; del resto, pensava, che appena le fosse stato possibile ritornare nel Kansas e dalla zia Emma, poco le sarebbe importato se il Taglialegna di Latta non avesse avuto cuore e lo Spaventapasseri fosse rimasto senza cervello, o se ognuno dei due avesse ottenuto quanto desiderava. […]”


"Il mago di Oz", di L. Frank Baum



Chiara D'Amico