mercoledì 23 aprile 2014

Giornata mondiale del Libro e del diritto di Autore

La Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore è patrocinata dall'Unesco per rendere omaggio al libro come strumento di educazione e confronto, ma anche per far riflettere sulla situazione degli autori e dell’editoria, evidenziandone prospettive e problemi.



La risoluzione dell'Unesco del 1995 fissa la data del 23 aprile perché in quel giorno del 1616 morirono tre maestri della scrittura mondiale:
William Shakespeare, Miguel de Cervantes e Inca Garcilaso de la Vega.  


Curiosità storica:

La Giornata del libro e delle rose prese le mosse in Catalogna, dove lo scrittore ed editore Vincent Clavel Andrés (1888-1967) si fece per primo promotore dell’evento. Così il 6 febbraio 1926 re Alfonso XIII promulgò un decreto con cui veniva istituita in tutta la Spagna la Giornata del libro spagnolo. La data prescelta fu il 7 ottobre, ma dal 1931 è stata spostata al 23 aprile, quando si celebra anche la festa di San Giorgio, patrono della Catalogna. La tradizione vuole che nel giorno di San Giorgio ogni uomo doni una rosa alla sua donna. Così ancora oggi i librai della Catalogna usano regalare una rosa per ogni libro venduto il 23 aprile. 

PS:
Segui Libri, che passione! anche su Facebook (gruppo e pagina), 
Google+ (gruppo e community e profilo personale), Twitter (ChiaraDAmico1), 
Tumblr (chiaradamico1) e Pinterest (Chiara D'Amico)