mercoledì 18 settembre 2013

"A Taormina, d'inverno", di Antonello Carbone

“A taormina d’inverno”
di Antonello Carbone
Manni, 2013 
pp. 144
€ 14,00
ISBN 978-88-6266-497-4


Dopo il Capodanno Taormina si svuota, e non sempre torna il sereno.
A scuotere la tranquilla vita della città e la rassicurante routine del giornalista Giacomo Cassisi la misteriosa morte, all’alba di un freddo giorno di gennaio, di Efre Vazzini, rampolla di una potente famiglia di imprenditori.
Cassisi sceglie di indagare affidandosi al proprio intuito, cogliendo tracce che possono essere i versi di una canzone o il particolare di un quadro, il titolo di un romanzo o una ricetta culinaria.

A fare da sfondo alle sue ricerche è però soprattutto un volto femminile che egli ritrae, senza sapere esattamente chi rappresenti, ma con la sensazione di conoscerlo bene. 
In questo tenue noir, con Cassisi, un ricco universo femminile: l’amica del cuore Elena, la fidata stiratrice Angela, la seducente Irina, la sofisticata baronessa Rosalia, la collega Simona e, in chat, la indecifrabile Eylis. 
Senza, però, che in questa folla ci si senta meno soli.


Antonello Carbone, giornalista, è nato nel 1967. Vive a Catania e lavora nella redazione Rai del Tgr Sicilia. Laureato in lettere moderne, ha iniziato la carriera nel 1986 a “L’Espresso sera”, ha collaborato tra l’altro con “La Sicilia” e con Rai Uno per “La vita in diretta”.
Questo è il suo romanzo d’esordio, la cui idea lo accompagna da sempre.


Suggerimento di lettura di Chiara D'Amico