giovedì 19 settembre 2013

Domani appuntamento ad Aci Castello per l'incontro “Antologia di un’epoca”

L’incontro “Antologia di un’epoca”, organizzato dall'associazione "Furrigna" e da Media Libri presso la Biblioteca Civica “G. Verga”, ad Aci Castello in via Marconi 11, si terrà domani venerdì 20/09/2013 alle h 18.
Saranno presenti l’onorevole Nello Musumeci, il giornalista Nino Milazzo e l’ingegnere Gaetano D’Emilio che attraverso la rievocazione della storia catanese, dal dopoguerra fino alla fine della I Repubblica, facendo così una “passeggiata” nella storia di Catania, seguendo il libro “Scelba, Magrì, Drago e il Governo della Balena Bianca”.

Il dibattito sarà moderato dalla giornalista Monica Adorno.



Tra storia e politica.
Tracce dal libro. Da pag 21: «Con Sturzo già in esilio, si celebrerà a Roma in una sala di via Monte della Farina, l'ultimo congresso del PPI con De Gasperi eletto all'unanimità Segretario del Partito. Al posto della presidenza una grande foto di Sturzo»

La foto dell'ultimo congresso del Partito Popolare Italiano a Roma nel giugno del 1925


Per capire chi siamo e dove stiamo andando è fondamentale sapere da dove veniamo. La storia politica ed economica italiana e catanese tracciate nel libro di Gaetano D'Emilio permettono proprio questo. Sono le parole di chi ha vissuto in prima persona, e da testimone, gli eventi che narra.
Due gli obiettivi. Uno storico che mette in primo piano la ricerca della verità. Politico l'altro per mettere in luce la differenza tra l'entusiasmo ideologico degli uomini del '48 con quello dei politici di oggi. 
E poi una domanda. L'etica di ieri esiste ancora?

Da pag 146. Con la Liberazione di Roma da parte degli Alleati, Badoglio rimette il mandato al Luogotenente Generale Umberto di Savoia.
Nel 1945 rientra Luigi Sturzo, richiamato a gran voce da De Gasperi che era già presente a Roma nel luglio del 1944, per la ripresa dell’attività politica; così pure tutti gli esuli – ancora in vita - eredi del PPI che il fascismo non era riuscito a eliminare con carcerazioni ed emarginazioni civili. E così anche tutti gli altri politici che erano stati sostituiti dall’unico partito consentito: il partito nazionale fascista.
Luigi Sturzo nella sua Caltagirone
Dopo pochi giorni dallo sbarco delle forze Alleate (9 luglio-17 agosto 1943), vuoi per il comportamento degli “invasori”, vuoi per il desiderio di tutti della fine della guerra, vuoi per l’attività dei vecchi e nuovi uomini politici antifascisti, l’invasione si trasformò in Liberazione.